Museo Storico del Rame di Francesco Gerbasi
La millenaria arte del rame

La Ramera - erede del passato, custode del presente, responsabile del futuro

Il Museo Storico del Rame nasce per iniziativa della famiglia Gerbasi, ultimi ramai della nobile arte agnonese, ed è intitolato al capostipite Francesco, calderaio, nato a san Buono (Ch) nel 1856. 

La visita è molto più che un tuffo nella storia: è emozione, partecipazione e comprensione profonda di una attività umana che parla di sudore e sacrifici, ma racconta anche l’ingegnosità e il genio di un popolo che sulla lavorazione del rame ha costruito gran parte della sua ricchezza per lunghi secoli. 

La ricostruzione degli ambienti, gli attrezzi originali, gli oggetti antichi - collezionati da oltre un secolo e mezzo di attività della famiglia - evocano le atmosfere del mondo del rame ne raccontano la storia rivelando i segreti di questa arte antica che hanno attraversato i secoli per arrivare fino a noi.

Un posto magico, dove si può vivere un esperienza unica nel suo genere, particolarmente utile a percorsi didattici e laboratoriali.